Insieme per la crescita e l'apprendimento di tutti e di ciascuno

Linee guida pubblicazione online

Fare in modo che tutti i documenti dell’Istituto abbiano lo stesso aspetto e siano accessibili è responsabilità di tutti. Controllare e modificare i documenti prima che vengano pubblicati non può essere una responsabilità esclusiva di chi si occupa della gestione del sito, ma ognuno deve fare la sua parte. Se prepari un documento che deve essere caricato sul sito, ti invitiamo a seguire le seguenti linee guida.

Formato del file

Converti i file in formato PDF prima di consegnarli per la pubblicazione sul sito, a meno che non si tratti di moduli o altri file che deve essere possibile modificare. Salva i file in modo che siano ottimizzati per la pubblicazione online: in questo modo, contribuirai a ridurre la dimensione dei file e permetterai agli utenti di scaricare i documenti più velocemente.

Nome del file

  • Scegli il nome del file in modo che il suo contenuto sia evidente prima ancora di aprirlo.
  • Elimina dal titolo tutte le indicazioni sul numero di revisione, a meno che non siano già state pubblicate altre versioni dello stesso documento; in tal caso, fai in modo che il nuovo file sia facilmente distinguibile, ad esempio indicando l’anno scolastico di riferimento.
  • Evita l’uso di caratteri di separazione diversi dallo spazio, in particolare i trattini (-, –, _).
  • Nei titoli dei documenti indirizzati ai genitori, evita l’uso di acronimi e sigle, che potrebbero essere di difficile comprensione.
  • La prima lettera del titolo del contenuto deve essere maiuscola, tutte le altre devono essere minuscole, a meno che non si tratti di nomi propri.

Formattazione

Seguendo queste convenzioni contribuirai a garantire l’accessibilità dei documenti e a migliorarne l’accessibilità.

  • Carattere tipografico: Arial (in sua assenza, scegli l’Arial Unicode MS se usi Windows e l’Helvetica se usi MacOS).
  • Dimensione carattere: minimo 12 pt.
  • Allineamento: a sinistra (non giustificato).
  • Interlinea: 1,5 righe.

Altre convenzioni

  • Non usare sigle e acronimi, a meno che in uno stesso documento non si ripetano più volte. In questo caso, la prima volta che compaiono scrivili per esteso con le iniziali maiuscole e indica tra parentesi l’abbreviazione; successivamente, potrai utilizzare liberamente l’abbreviazione. Ad esempio, dopo aver chiarito cosa sono i “Bisogni Educativi Speciali (BES)”, potrai tranquillamente scrivere “BES” nel resto del documento.
  • Per alleggerire visivamente sigle e acronimi, non inserire i punti di suddivisione. Ad esempio, il nome dell’Istituto è “IC Sabin” e “Anno Scolastico” si può abbreviare con “AS” invece che con “A.S.”
  • Scrivi “AS 2017-18” (con il trattino), piuttosto che “AS 2017/18” (con la barra): mentre la prima scrittura si può generalizzare in caso di documenti pluriennali, non è possibile fare lo stesso con la seconda.
  • Ricordati di utilizzare le denominazioni “scuole dell’infanzia”, “scuole primarie” e “scuola secondaria” (soprattutto quest’ultima è spesso sostituita da “scuola media”).
  • “Milano 2” si scrive con lo spazio: non usare quindi “Milano2” (senza spazio).